Nutrizione e Benessere nella Economia Circolare

                      

La Accademia della Fiorentina (1) si propone di promuovere un piano di comunicazione in collaborazione con Egocreanet, (NGO esperto in Economia della Conoscenza) ed eventuali altri partners, sul corretto stile di vita, visto in rapporto alla innovazione sociale e culturale che pone al centro la sostenibilità ambientale del sistema produttivo che indica nelle “economia circolare” la capacita di  rigenerazione dell'impatto ambientale della produzione alimentare, ottenibile tramite la riduzione degli sprechi, riutilizzazione e ottimizzazione delle risorse naturali ed il riciclaggio delle risorse naturali nonché la riduzione dei consumi energetici. La economia circolare” oltre ad essere la strategia di innovazione produttiva contemporanea rappresenta  anche una cultura tradizionale della civiltà contadina di origine rinascimentale, per cui si ricorda il detto del maiale non si spreca mai nulla”.

Oggi la produzione agricola di carni, perseguendo tale tradizione, è notevolmente impegnata nell'avanzamento della “economia circolare” allo scopo di dare un netto contributo ad “innescare percorsi di conoscenza piu impegnativi“ (2), che sono alla base della capacità di competitiva di un sistema produttivo moderno, dove cultura e tradizione sono l'essenziale fattore di sviluppo e di crescita locale sostenibile. In particolare la produzione di carne e di latte in Italia da bovini di razza, utilizza metodi di pascolo e di alimentazione altamente sicuri e tracciabili, capaci di realizzare alimenti di origine animale di alta qualità nutrizionale da integrare in diete utili  a mangiare il “giusto variato e sano” della più antica tradizione contadina.
 


Purtroppo si assiste ad una “campagna denigratoria sul consumo di carne”, che sembra non voler ascoltare ragioni della importanza nelle diete di mangiare carne, dalla si ottiene ad esempio la “vitamina B12”, che é fondamentale nel favorire la fondamentale attività del DNA, vitamina solubile nei grassi animali che quindi non è non reperibile dalle verdure (3). Tale propaganda vegetariana ed in particolare nell’estremismo “vegano”   tende a disconoscere le  caratteristiche di genuinità e sicurezza e valore nutrizionale della produzione delle diverse tipologie di carne in Italia.

Alcune di queste numerose mode dietetiche  (4) sono guidate da importazioni nutrizionali preconcette ed ingiustificate e di difesa senza limiti degli animali, ormai sono in aumento tra i consumatori, rischiando di mettere in crisi, ma anche di generare criticità positive, nell'importante settore agroalimentare della produzione di carni, che fa pare della tradizione culinaria Italiana per quale la ristorazione italiana e famosa in tutto il mondo.

Egocreanet  (NGO c/o Incubatore Università ed Impresa)  pertanto si propone, in collaborazione con la Accademia della Fiorentina, di armonizzare la relazione tra nutrizione e benessere ed invecchiamento attivo , aggregando un gruppo di competenze finalizzato a superare le incongruenze e sbilanciamenti, dei numerosi modelli nutritivi della dietetica contemporanea, dove spesso si dimentica che la nutrizione deve armonizzare le capacità metaboliche di costruzione di una vita sana e longeva, a volte prendendo spunto da singoli elementi di nutraceutica, per utilizzarli allo scopo di lotta commerciale e favorire questo o quello specifico settore agro-alimentare della economia globale.
Come abbiamo condiviso più volte con la Accademia della Fiorentina e altri partners, la nutrizione è un fenomeno assai complesso che non può essere trattato escludendo, come ad es fanno “vegetariani e vegani”, singole specie alimentari ovvero eliminando singole classi di componenti molecolari. Infatti il sistema digerente trasforma le macromolecole provenienti dal cibo in “monomeri” (i mattoni della vita) proprio per permettere di sintetizzare tramite la espressione dei vari “DNAs”  le proprie individuali molecole di ricostruzione della vita. Queste evidentemente sono ben diverse dalle macromolecole acquisite dagli alimenti nel piatto.

La conversione da macromolecole a monomeri funzionali, viene eseguita dai “batteri intestinali” (4) e poi dal  “fegato”  che si comporta come un “laboratorio chimico altamente specializzato”,(5)  che produce trasformazioni necessarie far circolare i monomeri funzionali alla ricostruzione della nostra vita nel sangue, per poi ricombinarsi, secondo le istruzioni espresse dai diversi DNA.s  ( nucleare, mitocondriale, ed altri con piu specifiche funzioni), che in noi collaborano per ricostruire giornalmente la nostra stessa vita. Pertanto la qualità del risultato nutrizionale viene sostanzialmente a dipendere dalla armonizzazione differenziazione ed ottimizzazione dei tanti processi metabolici ed in origine dalla elevata qualità ed organizzazione dietetica differenziata  ed armonica del cibo ingerito e digerito.

Questa piena comprensione del metabolismo alimentare è la ragione  principale finalizzata a riordinare un equilibrio nutrizionale che viene proposta da Egocreanet, al fine di  riflettere sulla effettiva importanza di comprendere come una corretta alimentazione serva per ottenere un articolato rapporto cosciente tra nutrizione e benessere,  tale che possa  contribuire  a superare quello stato di insicurezza alimentare che oggi tende a generare conflitti economici e sociali.

Una campagna di comunicazione  sul tema : “Nutrizione e Benessere nella Economia Circolare” sarà quindi essenziale per riequilibrare la situazione attuale dove la gente trova sempre maggior difficoltà di sapere cosa mettere nel piatto, essendo bombardata da ricette di cucina in TV prodotte da chef stellati, condizionata da diete miracolose, ed indottrinata con false notizie e da informazioni e mode alimentari fuorvianti e spesso pericolose per la salute.

Chi volesse partecipare a questa prospettiva di potenziamento della comunicazione e sviluppo sul tema “Nutrizione e Benessere”,da condividere nei temi e nei modi di diffusione, (anche in modo da dare un contributo alla salvaguardia del settore di lavoro e innovazione della produzione distribuzione e consumo della carne)   é pregato di farci avere informazioni sulla vs disponibilità e competenza e sostegno, per collaborare al successo di questa coerente ed importante strategia di attiva campagna promozionale della moderna e completa cultura sulla salute alimentare.
Paolo Manzelli  (cell:335/6760004)

 

Bibliografia
(1) Accademia della Fiorentina: http://www.toscana-notizie.it/documents/735693/0/Accademia+della+fiorentina+-+doc-+convegno++23-09-2015.pdf/c070b658-afbf-4504-a17c-1f7594297883 ;
(2) Articolo di : Vasco Tacconi in Supp Unioneinforma n°11,2016 .pp.4/7
(3) Vitamina B12 ;  http://www.scienzavegetariana.it/medici/B12sheet.html
(4) P. Manzelli “La nuova Nutriceutica“: http://venezian.altervista.org/Scienzarte/56_La_nuova_nutriceutica.pdf ;
(5)-  Microbiota : http://www.abcsalute.it/notizie-salute/omeopatia/microbiota-intestinale-che-cos-e-cosa-fa.html
(6)- Fegato : http://www.fondazionefegato.it/ilfegato/cos%C3%A8ecomefunziona.aspx ;


Paolo Manzelli

Nato a Terni il 25/06/1937, Chimico Fisico (Laurea: Firenze 1967), Studioso della Chimica del Cervello sulla base delle relazioni tra Energia, Materia ed Informazione. Direttore del Laboratorio di Ricerca Educativa del Dipartimento di Chimica della Università di Firenze.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
http://www.chim1.unifi.it/group/education/, e Presidente della Associazione Telematica EGOCREANET; http://www.egocreante.it;
www.edscuola.it/lre.html;
www.wbabin.net;
http://www.descrittiva.it/CALIP/dna/DomandeRAI3.PDF
http://www.genitoridemocratici.it/htm/creatprg.htm;
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
dabpensiero.wordpress.com/;
www.globale.it


Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to LinkedIn

Registrazione al tribunale di Roma N° 3/2004 del 14/01/2004

Registrati