Archivio Riviste

LE VOSTRE 24 ORE IN DINAMICA MENTALE

 

 

Utilizzando le tecniche di sviluppo suggerite dalla Dinamica Mentale di Everett, la vostra giornata di domani deve cominciare positivamente nel momento in cui, alla sera, andate a letto. 

Everett prevede una serie di accorgimenti con i quali potete fra fronte -in modo adeguato e preventivo-  alla maggior parte dei problemi che incontrate di solito nel corso della vostra giornata.

Allenàti alle tecniche della dinamica, potete -una volta a letto e attraverso una serie di comandi mentali- portare il cervello in condizione Alfa e richiamare in immagini -sul vostro display mnemonico- la giornata appena trascorsa.

 

  1. Per quello che avete fatto di positivo è bene che inviate a voi stessi -attraverso il canale dell'auto gratificazione, il comando entusiasta di "bravo di cuore". In dinamica ogni lode -nostra o altrui-  provoca una profonda incisione mentale del motivo per cui la si e' meritata. E ciò facilita enormemente  l'acquisizione definitiva di tutti i traguardi, grandi e piccoli, che stanno per essere raggiunti o che si sono temporaneamente conquistati. 
  2. Attraverso gli stessi meccanismi cerebrali, potete esaminare -di contro- ciò  che vi e' riuscito meno bene: sarete in grado di scoprirne le cause e se (come quasi sempre accade) la causa siete voi, avrete la capacità di accettare il fatto e dire energicamente alla vostra mente, in un metalinguaggio adeguato, che quanto state  analizzando non e' ciò che volete. Sarete altresì in grado di rappresentare in codice alla vostra mente  ciò che invece desiderate. Potrete naturalmente effettuare psicoincisioni mirate a rafforzare ulteriormente il vostro programma mentale. 
  3. Superato questo step, dovete dare alla vostra mente (scegliendo la tecnica adatta) un tema da svolgere per la notte, qualcosa su cui lavorare in Alfa notturno: un progetto, un problema, una richiesta di ispirazione o di idee, poiché questi sono i tipici settori nei quali -mentre il corpo riposa- la mente può lavorare, attingendo senza limitazioni alle fonti naturali più genuine e potenti. In questa fase l'abilità da sviluppare è quella di definire con esattezza alla vostra mente ciò di cui volete la soluzione. 
  4. Potete psicoincidere l'ora in cui desiderate svegliarvi il mattino dopo (sveglia mentale) o, se ne avete  bisogno, usare una tecnica per indurvi rapidamente e dolcemente al sonno. 
  5. Risvegliandovi al mattino imparerete a registrare per iscritto ciò che vi ricordate sul momento: sogni, lampi di ispirazione o altro.
  6. Poi, in Alfa, proiettate il programma della giornata che sta per cominciare e valutatene la potenzialità. In realtà virtuale potete immaginare di realizzare tutto quanto farete come perfetto.
  7. Fate psicoincisione di ogni cosa,  soffermandovi in particolare sui compiti di maggior impegno che vi attendono.
  8. Alzatevi dal letto con fiducia e ottimismo, compiendo qualche esercizio fisico con lo scopo di mettere in moto la vostra circolazione sanguigna.
  9. Durante la giornata date il meglio di voi stessi in ogni cosa che fate.  Seguite il programma prestabilito  comportandovi in base ai principi della  fiducia, dell'ottimismo e dell'azione.

La vostra nuova autoimmagine si rifletterà in ogni cosa che farete. 

Se avrete momenti di malumore, di nervosismo, di sonnolenza, di malessere, di pigrizia, saprete in che modo rilassarvi -anche solo per un istante- . Con la tecnica della  psicoincisione potete rimuovere ciò che vi impedisce -in quel momento- di essere voi stessi e di avere successo.

In particolare, dopo pranzo, fate brevi ma adeguate "discese" in Alfa per ricaricare le batterie e attingere nuova energia naturale.

Diventerete bravi a non trascurare mai le ispirazioni, le idee e i suggerimenti che spesso -come lampi- attraversano la mente: nulla succede a caso e non esistono le coincidenze. 

 

Ogni cosa ha un suo significato, anche se difficile da decifrare

In tutto ciò che fate mettete entusiasmo, sicurezza e ottimismo.

             

NOI SIAMO IL RISULTATO DEI NOSTRI PENSIERI!

Franco Marmello

Membro AIF Associazione Italiana Formatori, Responsabile Italia “Bottega del Cambiamento”, Giornalista, scrittore. Il progetto bottega si rivolge all'Uomo Nuovo in Azienda: una risorsa consapevole della complessità organizzativa provocata dal fenomeno del cambiamento, consapevole di dover crescere in modo meno empirico rispetto al passato, sia sul piano professionale che sul piano umano.


www.bottegadelcambiamento.it


Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to LinkedIn

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Archivio riviste precendenti al n80

la rivista nel suo vecchio formato in xhtml)