Archivio Riviste

N°95 Marzo 2015

 

In questo numero ci occupiamo della Economia Circolare e dei Rifiuti Zero,  principio ispiratore lanciato dalla Commissione Europea il 2 luglio scorso.

In tutto il mondo stanno crescendo dei movimenti, fondazioni, associazione, e/o anche gruppi di persone che inseguono con sfumature diverse il cambiamento della economia, della produzione e una progettazione socialmente innovativa che permette lo sviluppo di un sistema più efficiente nell'uso di risorse affiancato dall'utilizzo di fonti e risorse rinnovabili.

Alla base c'è un sistema di efficienza dell'utilizzo delle risorse basato sul ciclo naturale di ogni cosa.

Ovvero un sistema in cui i prodotti iniziali e quelli finali siano in relazione tra loro secondo uno schema (appunto, ciclico), in modo che i prodotti finali diventino a loro volta origine di un successivo processo produttivo. 

Per esempio  c'é la fondazione della ex velista di fama mondiale Ellen MacArthur che sta cercando di introdurre il concetto di Economia Ciclica nel circuito delle grandi multinazionali allo scopo di renderne l'attività più sostenibile e nel febbraio 2013 è stato lanciato il programma Circular Economy 100  gestito da Andrew Morlet. Elen MacArthur, è intervenuta al lancio della Piattaforma europea per un uso efficiente delle risorse, organizzato dalla Commissione europea.

Troverete il Programma  della Conferenza pubblica sulla Economia ciclica in Agricoltura e Silvicultura del 30 Aprile 2015 a Firenze organizzata da EGOCREANET.

E sentirete parlare di "No Till on the plain"  da una associazione no-profit del Kansas.

 

Gli articoli di questo numero:

“Rifiuti Zero” di Paolo Manzelli. E' lui che insegue e guida la Conferenza da tenersi a Firenze per favorire il perseguimento dell’obiettivo Europeo dell’efficienza nell’uso delle risorse e non solo.

“Meglio appendere l'aratro al chiodo” di Laura del Vecchio. Ci presenta l'associazione no-profit del Kansas “No Till on the Plain”.

“L'Economia Circolare esiste!” di Luca Massacesi. Una personale, divertente e concreta scoperta partendo dall'orto di casa.

“Design ad alta risoluzione” di Umberto Santucci. Interessante punto di vista per combattere il consumismo attuale.

“Economia ciclica o del riuso” di Vincenzo Porcasi. Il suo articolo comincia così: Strano ma estremamente interessante ritornare con la mente alle economie tradizionali e antiche, fattore di progresso allora come ora...

“Trasformare una passione in un'opportunità imprenditoriale” di Graziella Falaguasta. Esempio concreto della nuova imprenditorialità portata avanti da giovani ai piedi delle Alpi Orobie.

“Un uovo in meno” di Marisol Barbara Herreros. Riflessione sulla necessità impellente di un cambiamento radicale del sistema produttivo.

"Falta un huevo!" de Marisol Barbara Herreros. Reflexiones sobre la necesidad de un cambio radical de el sistema productivo.

“Dalla malattia alla guarigione” di Riccardo Simoni. Una illustrazione chiara e articolata sui Disturbi dell'Umore (Disturbi Depressivi e Bipolari) e i Disturbi d’Ansia.

“Comunicare secondo natura la comunicazione me to me (conosci te stesso)” di Franco Marmello. Ci parla di noi e l'istinto con una inaspettata forma di vedere Second Life, il mondo virtuale elettronico digitale online.

“A Novel Idea: From Symptom to Sublimation”  by Rich Norman. Starting from a very important and not simple question: Why do we create?, he goes on analyzing the creative process.

“APEC China and the US in comparison” by Adriana Lori.  Is the Final paper Course Diplomacy of Contemporary China held by Professor Su Hao and followed by the author.

“L'albero” di Laura Lambiase Profeta. Racconto, per così dire, asfissiante, angosciante, depressivo e caoticamente bello sul nostro possibile futuro.

 

 Per saperne di più “Perché Caos Management” (vedi il video)

Buona lettura!

Marisol Barbara Herreros

Responsabile della Redazione 

Archivio riviste precendenti al n80

la rivista nel suo vecchio formato in xhtml)