Archivio Riviste

N°97 maggio 2015

 

L'EXPO 2015 a Milano è stata inaugurata e possiamo dire che va avanti tra successo di pubblico e forti critiche degli antagonisti, come quasi tutto in Italia in questo momento. Sembra che per forza di cose dobbiamo essere pro e/o contro, il che sarebbe un bene!, se prima di prendere posizione ci si informasse per bene delle ragioni e delle tesi dei diversi protagonisti; la verità è che la maggior parte della gente prende posizione senza informarsi, lo fa come tifa la squadra del cuore, che sappiamo può essere l'unica “fidanzata” che non si questiona mai. Siamo reduci del Derby a Roma dove come conseguenza ci sono due ragazzi in ospedale con delle ferite di coltello, e aspettiamo la giustizia americana per sapere se la FIFA di Blatter dopo vent'anni di corruzione sceglierà un altro presidente, ma nei giornali si parla di Asia contro UefA, per dire che gli interessi non sono solo sportivi.

D'altra parte sta facendo notizia iCub robot intelligente creato da Italiani protagonisti della tecnologia e scienza in Italia come esempi della macchina in evoluzione.

 

Gli articoli di questo numero:

“La storia della "fine" di Internet” - Giuseppe Monti presenta un articolo pubblicato nel Notiziario nato nel 1998 antenato di questa rivista. Monti è sempre stato un visionario anticipando i tempi sia nell'ambito della tecnologia, della scienza, e della forma di vivere di noi essere umani.

“Fenomenologia dei numeri” di Umberto Santucci. Come a tanti, a Santucci i numeri non piacevano e empaticamente preferiva le parole per giocarci sopra, sino a che non ha capito che anche i numeri sono “interpretabili”.

“Competizione Amichevole – Friendly Competition” di Paolo Manzelli. L' idea fondante della “Friendly Competition” è di proporre il cambiamento della attuale situazione di crisi della agricoltura sviluppando i principi della Innovazione Frugale, impegnati più valorizzare  il valore nutrizionale del cibo che non sulla presentazione ed inutile  abbellimento degli alimenti, visti in combinazione con la strategia europea della “Economia Circolare”. 

“La forza di ricominciare” di Graziella Falaguasta. Ci presenta una storia vincente di come è possibile non solo cambiare ma inventarsi un lavoro in questo momento in questo paese e pure avere successo.

“La distinzione fra Scienza e Tecnologia” di Luigi Campanella. Una differenza non da poco e con delle conseguenze importanti per il mondo scientifico, della ricerca e della conoscenza. Campanella afferma che il mercato della conoscenza è l'unico settore senza flessioni negli ultimi 100 anni a livello mondiale.

“Alziamo il livello!” di Marisol Barbara Herreros. Chiedo di combattere l'ignoranza dilagante e aumentare la competenza in quel che facciamo, qualsiasi cosa questa sia. Fare bene dovrebbe essere l'aspirazione di ognuno di noi.

"Elevemos el nivel" de Marisol Barbara Herreros. Pido de combatir la ignorancia y de aumentar la competencia en lo que hacemos, indipendientemente de que es lo que hacemos. Hacer las cosas bien, debería ser la aspiración de cada uno de nosotros. 

“Depressione Endogena e Reattiva” di Riccardo Simoni. La depressione è una malattia non solo dei nostri tempi, anzi, l'unica novità è che ora può essere curata. Argomento che interessa a molti e Simoni lo spiega con chiarezza.

“Comunicare secondo natura la comunicazione me to me (conosci te stesso)” di Franco Marmello. Continua il viaggio nella dinamica mentale nel mondo degli animali per giocare e rilassarci, in forma intelligente.

”Una pillola di ordinaria follia” di  Walter Zanuzzi. Una esperienza di un non tifoso ad assistere in uno stadio a una partita di calcio e che secondo lui stesso merita di rilevazione e riflessione.   

“Considerazioni sul merito” di Vincenzo Porcasi. Una indignata riflessione legale/giuridica/costituzionale da chi conosce l'ambito molto da vicino esercitandola in pieno come giudice a Roma. L'articolo lo ha dedicato a mio nonno, Presidente della Corte Suprema del Cile, e ringrazio di cuore l'autore.

“Un mestiere gaudioso” di Laura del Vecchio. La del Vecchio  ci parla del viaggio in treno da New York a Boston, e del “mestiere” di passeggero, nel suo caso segnato dalla sua identità Italiana che conserva fortemente i ricordi e le paure del frequentatore dei nostri treni pendolari.

“Un sorridente Puca” di Laura Lambiase Profeta. Prendendo a pretesto un film del 1950 di Henry Koster “Harvey, il coniglio bianco” con un delicatissimo James Stewart, la Lambiase ci parla di comunicazione, di democrazia, e anche di ignoranza e dice: In molti casi la finzione della “follia” è l'unico modo per sopravvivere alla forza sopraffattrice del mondo, e  restituire una forma energetica di benevolenza.

“What if” di Richard Lawrence Norman. Credo sia una grande opportunità poter leggere le teorie ed il pensiero fuori dagli schemi di Rich Norman. Molto interessante.  As I said in Italian, I think is a great opportunity for all of us to read the thoughts of somebody completely out of the “establishment”.  And thus, very interesting.

 

Vi segnalo:

-  “Pausilypon Suggestioni all’imbrunire”.

-David Foster Wallace "Ecco il valore dell'istruzione"

- Mese della Cultura Internazionale a Roma, dedicato alla città di Palmira

 

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO PER I LETTORI

Per accedere agli articoli pubblicati.

  • Cliccare sulla firma in calce all’articolo.
  • Appare la pagina Author.
  • A sinistra la possibilità di vedere gli altri autori.
  • A destra il numero di articoli. 

 

 Per saperne di più “Perché Caos Management” (vedi il video)

Buona lettura!

Marisol Barbara Herreros

Responsabile della Redazione 

Archivio riviste precendenti al n80

la rivista nel suo vecchio formato in xhtml)