Dalla Redazione

 

N°83 Novembre 2013


“That is what learning is. You suddenly understand something you've understood all your life, but in a new way.”

                                                                              Doris Lessing
                                                                                                                                                                      

In alcuni momenti della vita sembra che tutto giri più velocemente, la verità è che i cambiamenti che percepiamo sono estremamente pochi, siamo noi che cambiamo e dipende solo da noi, dalla nostra sensibilità, dalla nostra intelligenza, dalla nostra astuzia, dalla nostra caparbietà a costruire un mondo diverso.
I concetti fondamentali che fanno di noi esseri migliori tipo la giustizia, la verità, la amicizia, la nobiltà d'animo, la libertà, la uguaglianza, l'equità, la responsabilità, la democrazia, dobbiamo conquistarli giorno per giorno e sempre.

Gli articoli di questo numero:

"Futuro (non tanto) remoto" di Giuseppe Monti. E' possibile che sia il primo articolo di una serie.

“Cambiare cambiando. La psicologia strategica nello sviluppo delle organizzazioni: esperienze, protocolli, ambiti d'intervento” di Paolo Cervari. Partendo dal concetto “Sappiamo tutti, oggi, infatti, come i vecchi sistemi di pianificazione e organizzazione siano obsoleti. Il mondo si muove, l’innovazione deflagra, la complessità cresce con curve esponenziali in ogni settore….” Cervari ci da tentativi di soluzioni, ci porta verso un metamodello, ci illustra 4 casi aziendali, ci da dei vantaggi e finisce con una non conclusione sull'argomento.

“Nuovi modelli organizzativi: ripartire dagli uomini (e le donne)” di Luca Massacesi. Crisi o non crisi? Ripresa o ulteriore depressione? Sviluppo o recessione? Direi che è un viaggio dove il fattore principale è la persona, l'economia al servizio dell'uomo partendo dal passato aggiungendo la creatività per il futuro.

In “La valutazione del management aziendale” Vincenzo Porcasi tratta l'argomento dal punto di vista degli istituti di credito. “Non c´è un metro univoco di valutazione, piuttosto un formidabile numero di griglie di misurazione a cui attribuire un peso algebrico che può dare in sede creditizia la necessaria risultante...”

“Alcune riflessioni: sull'innovazione nella nuova programmazione 2014-2020” di Lucio Scognamiglio. Prendendo come riferimento principale la Comunicazione della Commissione Europa 2020: Una strategia per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva Scognamiglio ci rende  più chiaro, in un linguaggio comprensibile ed analitico, e ci da degli strumenti per capire come reperire dei fondi utili al benessere del nostro paese.

“Comunicare secondo natura, la comunicazione me to me, (conosci te stesso)” di Franco Marmello. L'articolo parla  del “messaggio essenziale che ci giunge da tutti i pensatori del movimento del potenziale umano è  che ognuno dovrebbe impegnarsi a realizzare le sacre potenzialità che si celano nel nucleo del proprio essere”.

“Pietre miliari della innovazione concettuale nel terzo millennio” di Paolo Manzelli. La nostra rivista ha dato ampio spazio alla Conferenza - Exibition di Pietra Santa tenutasi il 09-Nov.2013. Pubblichiamo le considerazioni di Manzelli sullo Sviluppo del Progetto "quARte", il quale si propone di sviluppare una nuova dimensione concettuale dell'arte e della scienza quantistica e della realtà aumentata del terzo Millennio.

“De Blasio, un italiano d'elezione” di Laura del Vecchio. Descrive quali possono essere i pregi del nuovo sindaco di New York insieme alla filosofia degli americani.

“Da Kabul...” di Valentina Tropiano. Da due anni vive e lavora in Afghanistan, così Valentina ci parla del suo lavoro, delle sue scelte, del sue impegno in quello che fa.

“Vivere verticalmente” di Marisol Barbara Herreros. Sono rimasta affascinata dal palazzo più alto del mondo, il Burj Khaliffa a Dubai, e volevo condividere le mie sensazioni.

“Discorso sulla bellezza” di Laura Lambiase Profeta. La sua descrizione della bellezza è stupenda, il resto è critica cinematografica dura e ben argomentata e non solo!

“La strategia polare della Cina” di Eugenio Campo. Cosa succederà nel mondo nei prossimi anni e a che tipo di strategia sta pensando il colosso asiatico?
 
“Palomas” di Samuel Jiménez Moraga. Ci sono state recentemente le elezioni in Cile e prossimamente ci sarà il ballottaggio tra le due candidate a presidente. La delusione e la rabbia di Samuel Jimenez è tale che dice questo sarà il suo ultimo scritto, fino a che le cose non cambino veramente.  

Vi segnalo spazioUltra ha il piacere di annunciare il secondo appuntamento della rassegna di screening video denominata SOUNDS GOOD TO ME (ONE SHOW), a cura di Chiara Moro e Stefano Monti. L’appuntamento avrà luogo a Udine presso Kobo e vede come protagonista l’artista cileno Matias Guerra con il video inedito WATT(0)KNOTT

 

Vi segnalo inoltre, il seguente progetto:
http://www.produzionidalbasso.com/pdb_2556.html

Leggete, registratevi, commentate!!!

Marisol Barbara Herreros
Redazione di Caos Management

Per saperne di più “Perché Caos Management” (vedi il video)
Vi suggeriamo di visitare il nostro blog.
Il Caos Management sponsorizza Associazione Culturale Innesto

Marisol Barbara Herreros

Cilena di nascita nazionalizzata italiana, con più di 30 anni di esperienza in marketing, vendita e relazioni pubbliche (fatto anche la dogsitter a Londra, vissuto in una houseboat sul Tamigi e la receptionist di un grande albergo a Santiago, tra altre cose). Viaggiato un po', vissuto stabilmente in Santiago del Cile, Quito, Londra e Roma. Responsabile della Redazione di Caos Management. Direttore di GEManagement Ltd. Presidente Associazione Culturale Progetto Innesto.

 https://www.linkedin.com/in/barbaraherreros

 


Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to LinkedIn