Comunicare secondo natura la comunicazione me to me (conosci te stesso)

RIFLESSIONE A QUESTO PUNTO DEL VIAGGIO DENTRO DI NOI 

DA ME CHIAMATO -PER CAOS- ME TO ME

___________________________________________________________

 

State applicando le tecniche condivise?

State facendo gli esercizi di Dinamica Mentale Metodo Everett che vi sto passando?

 

Come avrete notato, l’applicazione del Metodo Everett è -in fondo- un grande gioco.

Da bambini spesso giochiamo con la fantasia e, sia nella gioia che nella paura, queste emozioni incidono nel nostro comportamento. 

 

Le favole della nonna, i libri, i film, la pubblicità ci creano emozioni. 

Per una volta creiamoci da soli le emozioni che pensiamo possano esserci utili per stare meglio.

 

Ricordo le basi scientifiche della ginnastica mentale proposta da Everett.

Lo abbiamo detto in apertura: l’esplorazione scientifica del cervello umano e del funzionamento della mente indica l’esistenza di una gamma di quattro maggiori frequenze d’onda cerebrali, indica che in ognuna è predominante un tipo differente di consapevolezza e di grado di coscienza.

 

In dettaglio:

° Il livello beta è il più rapido e viene utilizzato soprattutto dall’adulto.

  In questo livello la mente si focalizza sulle cose della dimensione fisica, i cinque sensi fisici; così pure su  

  tempo, spazio, logica e oggetti concreti.

 

° Nel livello di onde successivo alfa, più lente, la mente si focalizza sugli intimi livelli di potenza e 

  consapevolezza, laddove hanno origine intuizione, ispirazione e creatività. La mente è libera dalle 

  preoccupazioni e dalle frustrazioni del mondo fisico. L’adulto mediamente opera in questa gamma di onde 

  cerebrali solo quando dorme sereno o in rari momenti passeggeri di forte emozione o concentrazione 

  profonda.

 

° Ancora più lenta è la gamma di onde teta.

  In tale livello la maggior parte della gente si addormenta.

  La coscienza è sveglia, ma la mente è pochissimo conscia della dimensione fisica.

  Il controllo delle funzioni fisiche quali battito cardiaco-digestione, respirazione, pressione sanguigna 

  avviene proprio a questo livello. Questa è una fase di profonda meditazione e di rara ispirazione.

 

° La più lenta di tutta la gamma di onde cerebrali è la delta.

  In questo stadio la mente non è conscia delle sensazioni della sfera fisica. 

  Questa condizione è presente in periodi di sonno molto profondo, di coma o di anestesia.

  Questo è lo stadio profondo dell’inconscio

 

Come sappiamo, studi approfonditi condotti nei laboratori di tutto il mondo, provano che le persone che imparano a controllare l’uso dei ritmi cerebrali dimostrano una capacità di gran lunga maggiore degli altri nel raggiungere mete ambite, nel conservare un atteggiamento più sicuro, nel godere di una buona salute, nel conservare delle abitudini sane, nell'usare maggiori facoltà di concentrazione, nell'imparare le cose più velocemente e nel ricordarsele con più facilità, nell'elevare al massimo grado tutto il loro potenziale intuitivo e creativo.

E’ anche provato che, quando si è in grado di controllare coscientemente i ritmi cerebrali più lenti, si può raggiungere un maggior controllo dei meccanismi fisiologici. Come, per esempio: circolazione del sangue, tensione muscolare, digestione.

La ricerca ha indicato che persino la cicatrizzazione dei tessuti o delle ferite avviene a una velocità parecchie volte superiore a quella prevista.  

Il potenziamento psichico può portare a una salute psicosomatica anziché a malattie psicosomatiche (che sono tante, lo si sa).

 

L’uso delle onde alfa fa scattare le facoltà intuitive e a agevola la soluzione dei problemi.

Mi viene in mente Edward de Bono e le sue sagge istruzioni su come sviluppare una facoltà di pensiero laterale che ci consenta di affrontare i problemi con diverso e migliore atteggiamento.  

Non posso non citare, a questo punto, Karl R. Popper e il suo trattato: Tutta la vita è risolvere problemi.

L’uso delle onde alfa fa scattare le facoltà intuitive e agevola il problem solving.

Le persone allenate all’uso cosciente delle delle onde alfa sono in grado di proiettare le loro facoltà intuitive, così da trovare la soluzione adatta ai loro problemi.

 

E ciò avviene in forma sintetica, eliminando le congetture

 

La Scuola di Dinamica Mentale di Alexander Everett è impostata sullo sviluppo di concetti universalmente riconosciuti e si propone di mostrare come utilizzare (ne state sperimentando un pezzo) il ritmo alfa e come operare in modo efficiente e produttivo nella vita quotidiana.

 

Le tecniche di Dinamica Mentale sono facili da imparare.

Sono state ideate per allargare la consapevolezza e per produrre onde alfa.

Vengono insegnate e trasmesse in un ambiente positivo.

 

Coloro che utilizzano bene la dinamica sono in grado di impiegare le loro onde cerebrali alfa per ottenere un completo relax in pochi minuti; vincere l’insonnia; controllare il peso; smettere di fumare e di bere; aumentare produttività ed efficienza; risvegliare e utilizzare facoltà intuitive; ottenere maggiore tranquillità mentale. 

Stiamo spiegando bene il come durante i suggerimenti forniti qui, articolo per articolo. 

Gli studi condotti dai Maestri Zen e dagli esperti di Yoga (esperti nell’utilizzare l’intero potenziale mentale) sono la fonte essenziale delle materie sperimentali che provano l’importanza di riuscire a controllare coscientemente i ritmi del proprio cervello. 

Anche le persone non particolarmente interessate alla meditazione o allo yoga possono imparare il modo di controllare i ritmi cerebrali, senza bisogno di una disciplina mentale prolungata e difficile.

Gli studi condotti sulla mente umana mediante l’uso sperimentale della profonda trance ipnotica hanno provato che l’essere umano, letteralmente, non dimentica alcun atto o fatto. Per esempio si può riportare una persona in stato di ipnosi all’età di quattro anni. La persona stessa potrà descrivere dettagliatamente cosa accadde il giorno del suo quarto compleanno e ricordare i giocattoli ricevuti in dono. 

Esattamente allo stesso modo l’uomo adulto non dimentica mai una sua capacità.

Dato che durante gli anni della fanciullezza (fra i 5 e i 10 anni) ci siamo trovati nella sfera del ritmo alfa e dato che ci ritroviamo in alfa ogni notte durante il sonno, possediamo tale capacità anche adesso.

 

Ciò che occorre fare è sviluppare il controllo cosciente di cosa vien fatto solo inconsciamente e solo per breve tempo. La parte più recondita della nostra mente già sa come controllare i ritmi alfa. La dinamica mentale di Scuola everettiana ci rende più consapevoli di tale parte della mente e di tale capacità.

La disciplina qui descritta non insegna tanto fatti o idee, quanto come usare la mente in un modo nuovo, potente e dinamico. In altri termini ci rende consapevoli di tecniche e delle capacità mentali dormienti.

Chiaro, non si può apprendere tutto soltanto leggendo i miei articoli su Il Caos Management, come non si può imparare a nuotare, usare il computer, guidare l’auto o ballare soltanto leggendo una serie di istruzioni.

 

Acquisire nuove capacità richiede istruzioni pratiche ed esperienza.

 

VI ASPETTO IN PALESTRA

Intanto proseguono i nostri incontri qui 

 

CIAOOO

 

Franco Marmello

Membro AIF Associazione Italiana Formatori, Responsabile Italia “Bottega del Cambiamento”, Giornalista, scrittore. Il progetto bottega si rivolge all'Uomo Nuovo in Azienda: una risorsa consapevole della complessità organizzativa provocata dal fenomeno del cambiamento, consapevole di dover crescere in modo meno empirico rispetto al passato, sia sul piano professionale che sul piano umano.


www.bottegadelcambiamento.it


Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to LinkedIn

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna