Numero 34 Registrazione al tribunale di Roma N° 3/2004 del 14/01/2004

Dalla Redazione

Ottobre 2008


Senza allarmismi inutili e cercando di essere il meno superficiali possibile possiamo dire che sarebbe utile prendere coscienza che l’andamento economico mondiale e’ al momento estremamente difficile. Piu’ che mai bisognerebbe guardare lontano, crearsi orizzonti nuovi, rispolverando quelli vecchi e magari cercando di partire dal principio un po’ obsoleto delle competenze, le conoscenze, il senso del dovere, il guadagnarsi le cose, il merito; insomma, tutte cose considerate un po’ demode e superate. Continuo a pensare che Roma non si costruì in un giorno, e ricordo bene che la sua decadenza fu molto piu’ veloce.

E’ con questo spirito che pubblichiamo in questa rivista piu’ articoli di quello che solitamente facciamo, cercando di aprire delle finestre diverse sperando di contribuire ad una visione globale almeno piu’ consapevole.

L’ing Monti ci parla di “Concorrenza e Cooperazione”, Barbara Herreros pubblica un’interessante intervista al Dott. Roberto Veronesi sulle differenze nell’azione manageriale tra staff e gestione. Siamo lieti di ospitare la Dott.ssa Tina Badaracco con un articolo sulla “Agricoltura ed Ambiente: segnali incoraggianti”.

Vi ricordiamo ancora una volta del prossimo seminario di Brian Tracy con la possibilita’ di avere gratuitamente un suo e-book.

Molti di voi hanno manifestato il proprio gradimento per gli articoli di Franco Marmello sulla Comunicazione. Pubblichiamo il terzo della serie.

Il Prof. Roberto Vacca ci parla di “Frammistione, equilibrio, degrado” e pubblichiamo una conversazione tra il Prof. Vincenzo Porcasi e Raffaele Fellah, esperto del mondo ebraico recentemente scomparso, sulle “Biblioteche: orizzonte euromediterraneo”.

Ospitiamo per la prima volta Stefano Magliole che ci riporta la sua visione di Londra con “Il cielo di Londra”. Trasferitosi recentemente a Londra cercando nuovi orizzonti nel mondo del teatro riceveremo i suoi contributi.

Il giornalista cileno Samuel Jimenez Morata ci riporta un articolo del Direttore dell’Istituto di Ricerca Agropecuaria del Cile con un articolo che parla di come la citta’ guardi verso la campagna “La ciudad mira al campo”.

Accogliamo con piacere Alda Palermo Zuccarino, poetessa napoletana e “pet therapy.perche’” insieme alla sua Stellina.

Di tutto altro taglio l’articolo di Laura del Vecchio “Un mestiere molto bello”, scritto con la esperienza e sapienza di una ghost writer che speriamo di ospitare ancora.

Chiudiamo con la seconda parte di “Midici ho perso” di Tanino Testa, poeta, scrittore, pittore, comunicatore palermitano, nostra vecchia conoscenza.

Speriamo di interessare sempre di più i nostri lettori e di stimolarli a ragionare con l’intelligenza, la conoscenza, la curiosità e soprattutto con il cuore.

 

Barbara Herreros

Redazione Caos Management

La redazione di Il Caos Management non assume alcuna responsabilità per quanto riguarda il materiale contenuto nel sito, né per gli eventuali problemi derivanti dall'utilizzazione dello stesso o di eventuali siti esterni ad esso collegati. Tale materiale: non è sempre necessariamente esauriente, completo, preciso o aggiornato; è talvolta collegato con siti esterni sui quali Il Caos Management non ha alcun controllo e per i quali non assume alcuna responsabilità; non costituisce un parere di tipo professionale o legale. Non si garantisce che un documento disponibile in linea riproduca esattamente un testo adottato ufficialmente. Avviso sulla riproduzione dei materiali In caso di riproduzione dei suoi contenuti, è gradita la citazione della fonte con relativo indirizzo web (Il Caos Management, https://www.caosmanagement.it ) La responsabilità degli articoli è dei singoli autori. Salvo accordi scritti la collaborazione a questo mensile è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. E' vietata la riproduzione parziale o totale a norma di legge .