Dalla Redazione

N°109 Ottobre 2016

 

 

La natura in questi giorni sta dimostrando la sua forza e stiamo soffrendo le conseguenze di tre terremoti nella zona centrale dell'Italia che ha distrutto praticamente interi paesi lasciando una gran quantità di persone senza nulla. Le perdite di un evento catastrofico come questo non sono solo fisiche, ma significano anche una perdita culturale - patrimonio culturale e artistico che rappresenta la loro identità stessa - e la loro ricostruzione e/o restauro significherà impegnare una gran quantità di tempo, risorse e denaro. Solo chi vive un evento simile può capire veramente il suo significato! Vieni spogliato da tutto ciò che fino all'attimo prima significava il tuo piccolo mondo.
Quasi, quasi, come per chi prende una barca che affonda nel mediterraneo dove ti è stato concesso di portare con te il nulla, neanche l'indispensabile. Forse i pochi soldi che ti restano...
Concentrarci su noi stessi, su quello che veramente siamo e non su quello che possediamo è l'unica cosa che mi viene in mente.
E' il bisogno di tanta solidarietà da parte di tutti quanti, per cercare in minima misura per mitigare tanto dolore.

Gli articoli di questo numero:

“La complessità nella interpretazione della sinegetica” di Ermanno Veccia. L’analogia comportamentale di eventi inquadrati in discipline distinte desta da sempre la curiosità di filosofi e scienziati. Curiosità accompagnata dalla tensione di risolvere tali analogie in un quadro concettuale comune....

“Minidizionario della Complessità” di Paolo Cervari.  Si aggiungono altri concetti al minidizionario iniziato qualche numero fa. Concetti come: Chiusura organizzativa; Reti, hub e legge di potenza; e Principio Ologrammatico. 

“La salute mentale e del corpo, e l'impegno” di Marisol Barbara Herreros. Traendo spunto da due poeti, uno cinese del 600 circa e uno laziale del 100 dC, parlo della importanza di sviluppare sia la nostra mente sia il nostro corpo, concentrandomi sulla necessità di impegnarsi in qualsiasi cosa si debba fare.

“Il mondo cambia – vittime o protagonisti (nuovi campi, nuovi giocatori)“ di Franco Marmello Il mondo del lavoro ha indubbiamente bisogno di uomini nuovi, uomini concreti e creativi che sappiano applicare nella realtà quotidiana le ormai sbandieratissime teorie della Qualità.

“Il coraggio di cambiare” di Graziella Falaguasta. Come dice la sua autrice: “Dalla Tecnologia ai progetti sostenibili: una vita professionale dedicata all'editoria di qualità”, si parla di M. Cristina Ceresa.

“Perfette o coraggiose?” di Luca Massacesi. In un mondo ancora nettamente maschile a livello professionale, Massacesi ci fa capire perché l'educazione tende ad avere bambini coraggiosi e bambine perfette... Per fortuna, soprattutto per le sue figlie, lui e la madre hanno deciso di educarle più coraggiose che perfette.

“L'Accordo di Parigi sul clima” di Eugenio Campo. Un accordo importantissimo per tutti noi, abitanti di questo pianeta, e passato praticamente in sordina, sottovoce, protagonisti di solo poche ore nei media internazionali. Campo si spiega il perché.

“Progetto Eat Aqua-Fish and Think BlueEconomy” di Paolo Manzelli. Egocreanet farà un meeting il 14/12/2016 a Firenze per discutere la proposta su Aquaculture del bando BG-08-2017 Horizon. Introduzione di Saverio Buzzichelli e Paolo Manzelli.

“La corruzione: eventuali sperimentati antidoti” di Vincenzo Porcasi. I terremoti significano anche ricostruzioni, appalti, denari dello Stato utilizzati al meglio. Porcasi inizia il suo articolo dicendo: La  scelta fra corruzione e non corruzione affonda le sue radici nella notte dei tempi. Abele e Caino, i due fratelli fondanti erano due sin dall’origine o erano la stessa persona però bifronte come Giano.

“Ritratto dell’autore come defunto” di Roberto Vacca. Un articolo particolarmente divertente e intelligente di una persona come Vacca che arrivata alla veneranda età di 89 anni ci mostra come vivere al meglio da vivi.

“Donne” di Laura Lambiase Profeta. Ho cambiato il titolo dell'autrice: The Women, per non indurre in inganno e far credere che l'articolo fosse in inglese. Parla del film di G.Cukor del 1939 “Donne” che naturalmente serve come pretesto per parlare di molto altro.

Dal 08 al 11 Novembre si tiene a Rimini Ecomondo The Green Technologies Expo e si conferma:

  • Il luogo ideale dove connettersi con  gli operatori dell´industria della Green economy e dell´economia circolare, chiudere accordi commerciali, generare valore e acquisire clienti.
  • La vetrina più completa nell´area euro mediterranea sulle soluzioni tecnologiche più avanzate e sostenibili per la corretta gestione e valorizzazione del rifiuto in tutte le sue tipologie; la gestione e la valorizzazione dell´acqua, delle acque reflue e dei siti e comparti marini inquinati; l´ efficienza nell´uso e nella trasformazione delle materie prime e seconde e l´utilizzo di materie prime rinnovabili.
  • È il luogo dove le imprese incontrano i loro competitor in mercati complementari, unitamente ai principali referenti della ricerca pubblica Europea e del Mediterraneo, con i quali avviare partenariati nazionali e internazionali per l'implementazione di una knowledge-based Green and Circular Economy
  • È il posto giusto dove informarsi su come accedere ai fondi nazionali ed Europei.

Ecomondo indirizza le aziende a perseguire gli obiettivi dettati dal 7° programma generale di azione europea.

Buona lettura!!! Enjoy it!!!

 

Marisol Barbara Herreros

Responsabile della Redazione

 

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO PER I LETTORI

Per accedere agli articoli pubblicati.

  • Cliccare sulla firma in calce all'articolo.
  • Appare la pagina Author.
  • A sinistra la possibilità di vedere gli altri autori.
  • A destra il numero di articoli. 

 Per saperne di più “Perché Caos Management” (vedi il video)